Nuovo albergo a 4 stelle da fine giugno

Consigli per le escursioni

nei dintorni dell'Hotel Traube Post

Cippo dei tre confini

Dal triplice confine ai laghi di montagn

Escursione guidata sul confine
Particolarità: Vallo Alpino, storia dell'Alto Adige, leggende sui laghi alpini

Dalla Malga di Resia si percorre un bosco di pini fino ad arrivare al triplice confine: i cippi di confine e gli edifici militari indicano il "Vallo Alpino del Littorio" in Alto Adige. La discesa tra dolci pascoli di montagna, superando la torbiera alta con i suoi mille colori e i fienili profumati, permette di ammirare l'incredibile varietà dell'alpeggio. Nel mezzo del bosco si apre il tranquillo Lago Verde (Grünsee), protagonista di antiche leggende. Dopo una breve discesa si raggiunge il Lago Nero (Schwarzsee), splendidamente adornato dalle ninfee a luglio e dalle innumerevoli sfumature del fogliame in autunno. Dopo aver ammirato il lago si ritorna al punto di partenza.

 

Informazioni sull'escursione

Punto di partenza: Malga di Resia
Livello: sentiero di montagna semplice
Durata: 4 ore
Distanza: 10 km
Dislivello: 300 m

L'alba sul Piz Lat

Cime avvolte dalla luce

Escursione guidata per ammirare l'alba
Particolarità: le prime luci del giorno, il sole a picco a mezzogiorno e i raggi serali tingono le montagne di incantevoli colori, regalando attimi indimenticabili

Alle prime luci dell'alba, dalla Malga di Resia si sale alla croce Sessladkreuz e si percorrono le serpentine della via militare fino alle pendici del monte. Le stelle in cielo sono uno spettacolo indimenticabile, prima di veder sorgere il sole all'orizzonte e lasciarsi baciare dai primi raggi, iniziando così al meglio la nuova giornata. La cresta del Piz Lat regala un panorama mozzafiato sull'Engadina, sulla Valle dell'Inn e sulla Val Venosta. Le cime sono illuminate dai raggi di sole, che a poco a poco raggiungono anche le valli. Sostando in silenzio e tranquillità non è raro vedere camosci, marmotte e stambecchi.

 

Informazioni sull'escursione

Punto di partenza: Malga di Resia
Livello: escursione alpina di media difficoltà
Durata: 4 ore

Distanza: 7,4 km
Dislivello: 770 m

Chiesa di S. Nicolò

Da Roja al Dosso di Fuori

Escursione guidata con partenza dall'insediamento più in alta quota delle Alpi Orientali
Particolarità: insediamento di Roja con la Chiesa di San Nicolò, orologio solare, civiltà contadina di montagna, flora e fauna


Dall'insediamento di Roja si attraversano gli ultimi alpeggi lavorati fino a raggiungere il Dosso di Fuori. Nel corso dell'escursione scopriremo l'insediamento di Roja, l'orologio solare e la chiesetta di San Nicolò. Dal Dosso di Fuori si apre un bellissimo panorama sulle cime che circondano la Palla Bianca, sull'Engadina e sulle vette di confine dell'Oberland. Temi dell'escursione saranno anche il bacino artificiale, le vie militari, i sistemi di difesa, la tradizione dell'alpeggio e molto altro ancora.

 

Informazioni sull’escursione

Punto di partenza: insediamento di Roja
Livello: sentiero alpino di media difficoltà
Durata: 5 ore
Distanza: 8,4 km
Dislivello: 790 m

Monte di Curon

Alla scoperta del monte locale

Escursione guidata sulla cima di Curon Venosta
Particolarità: laghi, antico paesino di Curon Venosta sommerso, storia delle Alpi

Ai piedi del Klapoarspitz si percorre la strada forestale fino al monte di Curon, da cui si gode di una vista mozzafiato sui laghi incorniciati dalla vetta dell'Ortles. Da qui si può sognare dei tre laghi che in passato adornavano quest'area. "Il villaggio sommerso di Curon", una poesia di T. Hölzl, è perfetta per dar voce alle emozioni che si provano contemplando la scena. Presso il lago Pedross (2.602 m) ci si può concedere una sosta o provare un trattamento Kneipp. Dalla malga Rossbodenalm si scende a valle percorrendo la strada militare.

 

Informazioni sull'escursione

Punto di partenza: frazione di Caprone
Livello: sentiero di montagna di media difficoltà
Durata: 5 ore
Distanza: 10,7 km
Dislivello: 820 m

Vista dallo "Joggl"

Escursione tra le stelle alpine

Escursione guidata sulla cima locale
Particolarità: geologia, tradizione dell'alpeggio, flora e fauna

Dalla malga di Curon si sale al Gamsjoch e si prosegue fino alla Forcella (Schartl) per arrivare a Pedross. Il terreno calcareo è l'ideale per le stelle alpine. Inoltre, le particolari formazioni rocciose sono uno spunto interessante per parlare dell'evoluzione geologica di quest'area. La vista sui laghi incorniciati dall'imponente gruppo dell'Ortles, sulle Alpi della Ötztal e sul Gruppo del Sesvenna vi lascerà senza fiato.
L'escursione in quota a Cima Broilo, al Seeberkopf e la discesa dal valico di Monte Bove verso la Val Vivani saranno un'esperienza davvero indimenticabile.

 

Informazioni sull'escursione

Punto di partenza: malga di Curon
Livello: sentiero di montagna semplice
Durata: 5 ore
Distanza: 8 km
Dislivello: 660 m

Escursione sopra le nuvole

Escursione al ghiacciaio di Palla Bianca

Escursione guidata sulla Palla Bianca
Particolarità: ritiro del ghiacciaio, storia delle Alpi, leggende, flora e fauna

Dalla frazione di Melago a 1.915 m di quota si sale fino all’omonimo maso. Lungo il sentiero si può osservare come il ghiacciaio si sia ritirato nel corso dei secoli. Dinnanzi al ghiacciaio ci si sofferma ad ascoltare il possente scroscio delle acque e si racconta la leggenda della fiorente città di Onanä. Al rifugio della Palla Bianca, a 2.544 m di quota, si apre un magnifico panorama sui ghiacci che circondano la vetta. A questo punto si scende a valle percorrendo l'Altavia di Vallelunga.

 

Informazioni sull'escursione

Punto di partenza: Melago
Livello: sentiero di montagna di media difficoltà
Durata: 5 ore
Distanza: 11,8 km
Dislivello: 574 m

Escursionismo

nei dintorni dell'hotel

Escursionismo

Cartina

Panoramica della Val Venosta

Cartina

Blog

Notizie & informazioni

Blog

Impressioni

Escursioni in Val Venosta

Impressioni